IDoc

ALEAUD

n4nadm No Comments

Qualora in uno scenario Idoc outbound venga generato un indesiderato flusso di ack dal receiver verso l’ECC sender, sull’SXI_MONITOR sii presenterà nella seguente forma per via del fatto che in ECC non è gestito il corrispondente ALEAUD

Per disattivare in PI la generazione del messaggio di ack, eseguire da SE38 il report IDX_NOALE.

Valorizzare i parametri come da idoc di cui disattivare il feedback

Togliere i flag. Non è richiesto alcun salvataggio.

Control Record in automatico

n4nadm No Comments

Per fare in modo che l’adapter IDoc compili automaticamente il record di controllo per gli idoc in inbound (receiver) ad ECC occorre assegnare al Business System sender il Logical System configurato nella WE20 per ricevere l’IDoc.

SAP ECC

TCODE WE20

SLD (verificare se necessario)

Associare al Business System il Logical System Name

Integration Builder

Doppio click sul BS sender

SAP PI

Modalità valida per istanze double-stack.

TCODE IDX1

Definire una coppia porta / mandante legata alla destinazione RFC (SM59) che punta l’ECC receiver.

Il nome della porta è da standard SAP: “SAP”+SYSID inbound

Abilitazione scenari Idoc

n4nadm No Comments

Error messageNo service for system SAPCRD client 201 in the integration directory

e

Error messageTransaction IDX1: Port SAPCRD, client 201, RFC destination 

La tcode IDX1 sull’istanza PI (ABAP) deve definire la porta SAP<sid>, SAPCRD nell’esempio.

Da <http://saptechnical.com/Tutorials/XI/CRM/Page2.htm>

Importare nuovo Idoc custom

n4nadm No Comments

Per importare un Idoc custom in PI procedere come segue:

WE31

Creare segmenti + rilascio
WE32 Creare IDoc + rilascio
WE81

Creare message type

WE82 Creare relazione message type / basic type
WE32 Creare view per IDoc

A questo punto l’IDoc può essere importato nell’ESR

Mapping record di controllo

admin No Comments

Mapping per la configurazione del record di controllo, EDIDC40, degli IDoc in entrata.

Mapping record di controllo3

Categorie