Archivio mensilegennaio 2018

Debug remoto: modalità

n4nadm No Comments

  • Piazzare breakpoint

  • Lanciare il debug remoto configurato e aspettare che l’abbia caricato

  • Lanciare il flusso da communication channel

Per minimizzare il restart dell’istanza J2EE, terminare il debug disconnettendo il thread

Se si omette questa accortezza alla prossima sessione di debug si otterrà il seguente messaggio a fronte del quale occorrerà effettuare lo shutdown software con restart dalla TCODE SMICM

Debug remoto: configurazione (da NWA)

n4nadm No Comments

Debug remoto: configurazione (da NWDS)

n4nadm No Comments

Debug remoto: configurazione (da SAPMMC)

n4nadm No Comments

Sviluppare un modulo con NWDS 7.1

n4nadm No Comments

Sviluppo del Module

Seguire il documento HowToCreateModulesForAdapterJEEEngine.pdf

Rispetto a quelle indicate nel documento aggiungere le seguenti librerie:

j2ee-1.4.jar

(Tutti i jar presenti al path C:\Programmi\NWDS_7.1\eclipse\plugins\com.sap.ext.libs.j2ee14_1.0.0.111222062140\lib vanno copiati in C:\)

Deploy del Module

Seguire il documento Deploy EAR module by NWDS.pdf

http://scn.sap.com/docs/DOC-44536

Oppure le linee guida

http://help.sap.com/saphelp_nw73/helpdata/en/4a/f055d4032832c7e10000000a421937/frameset.htm

Controllare l’avvenuto deploy

http://server:50nnn/nwa

RFC_READ_TABLE

n4nadm No Comments

RFC generica per la lettura di tabelle.

Esempio

Delimiter  = ‘,’
No_data = ”
Query_table = ‘MARA’
Rowcount                 = 99999;
Rowskips                 = 0;
Fields-Fieldname = ‘MATNR’
Options-Text = ‘MATNR EQ ‘000000000000000001’

Come utilizzarla in un mapping PI

L’interfaccia da definire è la seguente. La condizione va passata al campo Options-Text e, se è formata da più condizioni,

queste vanno concatenate in una unica stringa e relazionate con AND. Es.: EBELN EQ ‘4500001887’ AND EBELP EQ ‘00010’

Struttura per ContConv file-file come unica stringa

n4nadm No Comments

Stessa struttura sender e receiver

Communication channel sender

Communication channel receiver

Struttura per ContConv Sender

n4nadm No Comments

Definizione record da indicare in Recordset Structure del content conversion

dt_xxx_rec

Field1

Field2

Struttura da indicare in Recordset Name del content conversion

dt_xxx_struct

dt_xxx_rec (field: item)

Struttura referenziata dal message type in Document Name

dt_xxx

dt_xxx_struct

dt_xxx_rec

File-File senza mapping

n4nadm No Comments

Lo scenario prevede il trasferimento di file da una locazione ad un’altra senza necessità di trasformazione dati.

Per questo tipo di scenario non è necessario la definizione di strutture dati nell’Enterprise Service Builder.

Fatta salva la definizione dei canali sender e receiver di tipo file/FTP/SFTP/…, per il resto della configurazione procedere come segue.

Faccio notare che le interfacce outbound ed inbound sono fittizie e quindi non sono definite nell’ESB

La definizione dello scenario mediante la modalità tradizionale invece che utilizzando l’Integration Configuration è obbligatorio in quanto con quest’ultimo il processo fallisce con il messaggio Contents is not allowed in prolog.

Categorie